Sammlung der Entscheidungen des Schweizerischen Bundesgerichts
Collection des arrêts du Tribunal fédéral suisse
Raccolta delle decisioni del Tribunale federale svizzero

I. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 4A.530/2010
Zurück zum Index I. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 2010
Retour à l'indice I. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 2010


Bundesgericht
Tribunal fédéral
Tribunale federale
Tribunal federal

{T 0/2}
4A_530/2010

Sentenza dell'11 ottobre 2010
I Corte di diritto civile

Composizione
Giudice federale Klett, Presidente,
Cancelliera Gianinazzi.

Partecipanti al procedimento
A.A.________ e B.A.________,
ricorrenti,

contro

C.________,
patrocinata dall'avv. Enrico Bonfanti,
opponente.

Oggetto
contratto di locazione, azione d'inesistenza del debito,

ricorso contro la sentenza emanata il 12 agosto 2010 dalla II Camera civile del
Tribunale d'appello
del Cantone Ticino.

Considerando:
che, statuendo nel quadro di una procedura speciale per locazione, il 27 aprile
2010 il Pretore della giurisdizione di Locarno-Campagna ha accolto l'azione
inoltrata da C.________ il 2 settembre 2009, tendente all'accertamento
dell'inesistenza del credito di fr. 48'000.-- avanzato nei suoi confronti da
A.A.________ e B.A.________, e annullato il precetto esecutivo notificatole per
il medesimo importo;
che l'appello interposto dai soccombenti contro la pronunzia pretorile è stato
dichiarato irricevibile dalla II Camera civile del Tribunale d'appello del
Cantone Ticino con sentenza del 12 agosto 2010, siccome tardivo;
che contro questa decisione A.A.________ e B.A.________ sono insorti dinanzi al
Tribunale federale, il 30 settembre 2010, con uno scritto intitolato "Ricorso";
che né la controparte né l'autorità cantonale sono stati invitati a esprimersi
su tale scritto;
che giusta l'art. 42 cpv. 1 e 2 LTF l'atto di ricorso deve contenere le
conclusioni e i motivi, nei quali occorre segnatamente indicare i diritti
asseritamente violati dall'autorità giudiziaria cantonale;
che, in concreto, nonostante l'intestazione del loro scritto - "Contro la
sentenza del Tribunale d'appello in data 21.08.2010 facciamo ricorso" - i
ricorrenti non fanno nessun riferimento all'atto impugnato o alla sua
motivazione né, più in generale, alla causa giudiziaria;
ch'essi si limitano ad asseverare la responsabilità di C.________ in relazione
a un furto avvenuto nel 2007 e a rimproverarle il mancato rimborso di una
fattura e di un danno per perdita di guadagno;
che questi argomenti non configurano, manifestamente, una motivazione adeguata,
conforme al disposto di legge sopra citato;
che, essendo l'allegato ricorsuale "manifestamente non motivato in maniera
sufficiente", il gravame può essere dichiarato inammissibile mediante la
procedura semplificata dell'art. 108 cpv. 1 lett. b LTF;
che le spese giudiziarie seguono la soccombenza (art. 66 cpv. 1 e 5 LTF);
che all'opponente non spetta nessuna indennità per ripetibili della sede
federale, non essendo nemmeno stata invitata a determinarsi;

per questi motivi, la Presidente pronuncia:

1.
Il ricorso è inammissibile.

2.
Le spese giudiziarie di fr. 500.-- sono poste a carico dei ricorrenti, in
solido.

3.
Comunicazione ai ricorrenti, al patrocinatore dell'opponente e alla II Camera
civile del Tribunale d'appello del Cantone Ticino.

Losanna, 11 ottobre 2010

In nome della I Corte di diritto civile
del Tribunale federale svizzero
La Presidente: La Cancelliera:

Klett Gianinazzi