Sammlung der Entscheidungen des Schweizerischen Bundesgerichts
Collection des arrêts du Tribunal fédéral suisse
Raccolta delle decisioni del Tribunale federale svizzero

II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 5A.106/2011
Zurück zum Index II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 2011
Retour à l'indice II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 2011


Bundesgericht
Tribunal fédéral
Tribunale federale
Tribunal federal

{T 0/2}
5A_106/2011

Sentenza del 12 aprile 2011
II Corte di diritto civile

Composizione
Giudice federale Hohl, Presidente,
Cancelliera Antonini.

Partecipanti al procedimento
1. A.________,
2. B.________,
ricorrenti,

contro

C.________,
patrocinato da Priska Orler-Capiaghi,
opponente.

Oggetto
privazione della custodia parentale,

ricorso contro la sentenza emanata il 28 dicembre 2010 dalla I Camera civile
del Tribunale d'appello del
Cantone Ticino.

Considerando:
che il 12 marzo 2009 la Commissione tutoria regionale 8 ha istituito una tutela
volontaria in favore di B.________;
che il 30 giugno 2009 B.________ ha dato alla luce un figlio, C.________, e che
il medesimo giorno l'autorità tutoria l'ha privata provvisoriamente della
custodia parentale;
che il 2 luglio 2009 la Commissione tutoria regionale 8 ha privato B.________
anche dell'autorità parentale e ha istituito una tutela in favore del figlio;
che con decisione 13 gennaio 2010 l'autorità tutoria ha confermato la
privazione della custodia parentale e ha stabilito il collocamento del figlio
presso genitori affilianti;
che il 18 giugno 2010 A.________ ha riconosciuto il figlio C.________ davanti
all'autorità di stato civile;
che con sentenza 12 luglio 2010 l'Autorità di vigilanza sulle tutele ha
respinto il gravame di B.________ contro la decisione 13 gennaio 2010 della
Commissione tutoria regionale 8;
che con sentenza 28 dicembre 2010 la I Camera civile del Tribunale d'appello
del Cantone Ticino ha respinto, nella misura della sua ricevibilità, l'appello
di B.________ e A.________ contro la decisione dell'Autorità di vigilanza sulle
tutele;
che con ricorso 2 febbraio 2011 B.________ e A.________ sono insorti al
Tribunale federale contro la sentenza d'appello;
che con decreto 16 febbraio 2011 la richiesta dei ricorrenti di essere posti al
beneficio dell'assistenza giudiziaria nella procedura federale è stata respinta
per carenza di possibilità di esito favorevole del gravame;

che con decreto 21 febbraio 2011 i ricorrenti sono stati invano invitati a
versare un anticipo spese di fr. 1'000.--;
che con scritto 10 marzo 2011 i ricorrenti hanno chiesto - perlomeno
implicitamente - di riconsiderare il decreto del 16 febbraio 2011
sull'assistenza giudiziaria;

che con decreto 15 marzo 2011 tale richiesta è stata respinta ed è stato
concesso ai ricorrenti un termine suppletorio di dieci giorni non prorogabile
per provvedere al versamento del predetto anticipo spese;
che l'atto giudiziario contenente l'appena menzionato decreto è stato
notificato ai ricorrenti il 17 marzo 2011;
che l'11 aprile 2011 la Cassa del Tribunale federale ha constatato che il
richiesto anticipo spese non è stato pagato né accreditato sul suo conto
postale e che non le è pervenuto alcun avviso di addebito di un conto bancario
o postale;
che in queste circostanze il Tribunale federale non può entrare nel merito del
ricorso (art. 48 cpv. 4 e 62 cpv. 3 LTF);
che pertanto il ricorso si rivela manifestamente inammissibile e può essere
deciso dalla Presidente della Corte nella procedura semplificata (art. 108 cpv.
1 lett. a LTF);
che le spese giudiziarie seguono la soccombenza (art. 66 cpv. 1 LTF);

per questi motivi, la Presidente pronuncia:

1.
Il ricorso è inammissibile.

2.
Le spese giudiziarie di fr. 300.-- sono poste a carico dei ricorrenti con
vincolo di solidarietà.

3.
Comunicazione alle parti e alla I Camera civile del Tribunale d'appello del
Cantone Ticino.

Losanna, 12 aprile 2011

In nome della II Corte di diritto civile
del Tribunale federale svizzero
La Presidente: La Cancelliera:

Hohl Antonini