Sammlung der Entscheidungen des Schweizerischen Bundesgerichts
Collection des arrêts du Tribunal fédéral suisse
Raccolta delle decisioni del Tribunale federale svizzero

II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 5A.416/2011
Zurück zum Index II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 2011
Retour à l'indice II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 2011


Bundesgericht
Tribunal fédéral
Tribunale federale
Tribunal federal

{T 0/2}
5A_416/2011

Sentenza del 24 giugno 2011
II Corte di diritto civile

Composizione
Giudice federale Hohl, Presidente,
Cancelliera Antonini.

Partecipanti al procedimento
A.________,
ricorrente,

contro

B.________,
patrocinata dall'avv. Matteo Quadranti,
opponente.

Oggetto
provvedimenti cautelari (divorzio),

ricorso contro la decisione emanata il 18 aprile 2011
dal Pretore della Giurisdizione di Mendrisio-Nord.

Considerando :
che nel quadro dei provvedimenti cautelari emanati nella procedura di divorzio
tra A.________ e B.________ il Pretore della Giurisdizione di Mendrisio-Nord ha
disciplinato, con decisione 18 aprile 2011, il diritto di visita di A.________
nei confronti della figlia C.________;
che con ricorso in materia civile del 20 giugno 2011 A.________ è insorto al
Tribunale federale chiedendo di riformare la decisione pretorile segnatamente
nel senso di estendere il suo diritto di visita e postulando altresì di essere
posto al beneficio dell'assistenza giudiziaria;
che giusta l'art. 75 cpv. 1 LTF il ricorso in materia civile è ammissibile
unicamente contro le decisioni pronunciate dalle autorità cantonali di ultima
istanza e dal Tribunale amministrativo federale;
che in concreto giusta l'art. 308 segg. del codice di diritto processuale
civile svizzero del 19 dicembre 2008 (CPC; RS 272) la decisione in materia di
provvedimenti cautelari del Pretore della Giurisdizione di Mendrisio-Nord
poteva essere impugnata mediante appello all'autorità giudiziaria superiore
cantonale (come emerge anche dalla decisione impugnata);
che pertanto il presente gravame non rispetta il requisito dell'esaurimento
delle istanze ricorsuali cantonali posto dall'art. 75 cpv. 1 LTF;
che di conseguenza il ricorso si rivela manifestamente inammissibile e può
essere deciso dalla Presidente della Corte nella procedura semplificata (art.
108 cpv. 1 lett. a LTF);
che in queste circostanze la domanda di assistenza giudiziaria deve essere
respinta per mancanza di possibilità di esito favorevole del ricorso,
indipendentemente da un'eventuale indigenza del ricorrente (art. 64 cpv. 1 e 3
LTF);
che le spese giudiziarie seguono la soccombenza (art. 66 cpv. 1 LTF);

per questi motivi, la Presidente pronuncia:

1.
Il ricorso è inammissibile.

2.
La domanda di assistenza giudiziaria del ricorrente è respinta.

3.
Le spese giudiziarie di fr. 700.-- sono poste a carico del ricorrente.

4.
Comunicazione alle parti e al Pretore della Giurisdizione di Mendrisio-Nord.

Losanna, 24 giugno 2011

In nome della II Corte di diritto civile
del Tribunale federale svizzero
La Presidente: La Cancelliera:

Hohl Antonini