Sammlung der Entscheidungen des Schweizerischen Bundesgerichts
Collection des arrêts du Tribunal fédéral suisse
Raccolta delle decisioni del Tribunale federale svizzero

Schuldbetreibungs- und Konkurskammer 7B.144/2005
Zurück zum Index Schuldbetreibungs- und Konkurskammer 2005
Retour à l'indice Schuldbetreibungs- und Konkurskammer 2005


7B.144/2005 /viz

Sentenza del 10 agosto 2005
Camera delle esecuzioni e dei fallimenti

Giudici federali Hohl, presidente,
Meyer, Marazzi,
cancelliere Piatti.

A. ________, p.i. Municipio di Bellinzona, Servizio sociale,
ricorrente,

contro

Camera di esecuzione e fallimenti del Tribunale d'appello del Cantone Ticino,
quale autorità di vigilanza, via Pretorio 16, 6901 Lugano.

sospensione delle procedure esecutive,

ricorso LEF contro la decisione emanata il
16 giugno 2005 dalla Camera di esecuzione e
fallimenti del Tribunale d'appello del Cantone Ticino,
quale autorità di vigilanza.

Considerando:

che il 10 maggio 2005 l'Ufficio di esecuzione e fallimenti di Bellinzona ha
respinto una richiesta di sospensione delle esecuzioni avviate nei confronti
di A.________;
che con sentenza 16 giugno 2005 la Camera di esecuzione e fallimenti del
Tribunale d'appello del Cantone Ticino, quale autorità di vigilanza, ha
respinto un ricorso del debitore contro la predetta decisione;
che con scritto del 24 luglio 2005, trasmesso dall'autorità di vigilanza il 2
agosto 2005, A.________ ha comunicato al Tribunale federale di far "uso della
possibilità di ricorso";
che il ricorrente indica di aver ricevuto la decisione cantonale solo il 15
luglio 2005 e che vi sarebbero delle ferie giudiziarie dal 15 luglio al 15
agosto;
che con quest'ultima affermazione egli misconosce l'inapplicabilità in
materia di esecuzione e fallimenti (art. 34 cpv. 2 OG) della sospensione dei
termini prevista dall'art. 34 cpv. 1 OG;
che nella fattispecie non entrano nemmeno in linea di conto le ferie
esecutive previste dalla LEF (DTF 115 III 11 consid. 1);
che pertanto, visto come il termine di ricorso di 10 giorni di cui all'art.
19 cpv. 1 LEF è scaduto, il ricorrente non ha alcuna possibilità -
contrariamente a quanto pare implicitamente affermare - di completare
l'impugnativa (DTF 126 III 30 consid. 1b);
che in concreto l'allegato del 24 luglio 2005 non soddisfa le esigenze poste
dall'art. 79 cpv. 1 OG ad un atto di ricorso;
che infatti esso non indica né le modificazioni della decisione impugnata
desiderate, né una qualsiasi motivazione concernente una violazione del
diritto federale;
che pertanto il ricorso dev'essere dichiarato inammissibile;

Per questi motivi, la Camera pronuncia:

1.
Il ricorso è inammissibile.

2.
Comunicazione al ricorrente, all'Ufficio di esecuzione e fallimenti di
Bellinzona e alla Camera di esecuzione e fallimenti del Tribunale d'appello
del Cantone Ticino, quale autorità di vigilanza.

Losanna, 10 agosto 2005

In nome della Camera delle esecuzioni e dei fallimenti
del Tribunale federale svizzero

La presidente:  Il cancelliere: