Sammlung der Entscheidungen des Schweizerischen Bundesgerichts
Collection des arrêts du Tribunal fédéral suisse
Raccolta delle decisioni del Tribunale federale svizzero

I. Sozialrechtliche Abteilung, Beschwerde in öffentlich-rechtlichen Angelegenheiten 8C.204/2007
Zurück zum Index I. Sozialrechtliche Abteilung, Beschwerde in öffentlich-rechtlichen Angelegenheiten 2007
Retour à l'indice I. Sozialrechtliche Abteilung, Beschwerde in öffentlich-rechtlichen Angelegenheiten 2007


Tribunale federale
Tribunal federal

8C_204/2007 {T 0/2}

Sentenza del 13 marzo 2008
I Corte di diritto sociale

Composizione
Giudici federali Ursprung, Presidente,
Lustenberger, Frésard,
cancelliere Schäuble.

Parti
M.________,
ricorrente,

contro

Winterthur Assicurazioni, General Guisan-Strasse 40, 8401 Winterthur,
opponente.

Oggetto
Assicurazione contro gli infortuni,

ricorso contro il giudizio del Tribunale delle assicurazioni del Cantone Ticino
del 30 aprile 2007.

Fatti:
A.
M.________, nato nel 1953, in data 2 ottobre 2006, mentre stava svolgendo un
programma occupazionale dell'assicurazione contro la disoccupazione quale
operaio presso C._________, ha battuto il gomito destro contro un muro,
riportando un ematoma. L'assicuratore infortuni, Winterthur Assicurazioni, ha
assunto il caso e corrisposto le prestazioni di legge.

Per decisione dell'8 novembre 2006, sostanzialmente confermata l'8 febbraio
2007 anche in seguito all'opposizione interposta dall'interessato,
l'assicuratore ha chiuso il caso negando, con effetto dal 25 ottobre 2006, ogni
ulteriore obbligo di prestazione in relazione ai disturbi al gomito destro per
difetto del necessario nesso di causalità con l'infortunio del 2 ottobre 2006.
B.
Adito dall'interessato, il Tribunale delle assicurazioni del Cantone Ticino ha
respinto il gravame e confermato l'operato della Winterthur (pronuncia del 30
aprile 2007).
C.
M.________ ha interposto ricorso al Tribunale federale, al quale chiede,
implicitamente, il riconoscimento di prestazioni assicurative anche a
dipendenza dei disturbi al gomito destro lamentati successivamente al 25
ottobre 2006. Pendente lite, egli ha inoltrato un complemento al ricorso.

Non sono state chieste osservazioni al gravame.

Diritto:
1.
Oggetto del contendere è la questione di sapere se persiste una relazione di
causalità tra l'infortunio del 2 ottobre 2006 e i disturbi accusati dal
ricorrente dopo il 25 ottobre 2006.
2.
Nei considerandi dell'impugnato giudizio, l'autorità di ricorso cantonale ha in
modo esatto esposto le norme legali (art. 10 e 16 LAINF) e i principi
giurisprudenziali disciplinanti la materia. In particolare ha precisato a quali
condizioni sono dati i requisiti per l'erogazione di prestazioni assicurative
rilevando fra l'altro come la relazione causale naturale tra infortunio e danno
alla salute debba essere dimostrata secondo il grado della verosimiglianza
preponderante, una semplice possibilità non bastando (DTF 119 V 335 consid. 1
pag. 337; 118 V 286 consid. 1b pag. 289). Allo stesso modo, l'autorità
cantonale ha giustamente rammentato che pure l'estinzione del nesso di
causalità deve essere stabilita con il grado della verosimiglianza
preponderante richiesto in materia di assicurazioni sociali, la semplice
possibilità che l'evento non esplichi più effetto causale non essendo per
contro sufficiente (RAMI 2000 no. U 363 pag. 46 consid. 2; 1994 no. U 206 pag.
329; 1992 no. U 142 pag. 76 consid. 4b). Alla pronuncia impugnata può così
essere fatto riferimento non senza tuttavia ribadire che per l'accertamento
della causalità naturale amministrazione e giudice si attengono, di regola,
alle attestazioni mediche, quando non ricorrano elementi idonei a giustificarne
la disattenzione (DTF 119 V 26 consid. 4b pag. 31).
3.
Al giudizio di prime cure va prestata adesione pure nella misura in cui, in
applicazione dei principi suesposti e alla luce delle valutazioni espresse dal
medico fiduciario della Winterthur (dott. R.________; in merito al valore
probatorio riconosciuto ai pareri medici interni dell'assicurazione cfr. DTF
125 V 351 consid. 3b/ee pag. 353), ha ritenuto non essere dato, secondo il
grado della verosimiglianza preponderante richiesto, il nesso di causalità
naturale tra l'infortunio del 2 ottobre 2006 e i disturbi al gomito destro
sussistenti posteriormente al 25 ottobre seguente. Da quest'opinione il
Tribunale federale non vede valido motivo di scostarsi, senza che occorra
procedere ad accertamenti medici completivi. Nel ricorso e successivo
complemento del 4 maggio 2007 l'interessato non perviene a mettere in forse le
conclusioni cui è giunta l'autorità cantonale. Facendo difetto il requisito
della causalità naturale tra l'infortunio e il danno alla salute invocato, la
questione della causalità adeguata, ulteriore presupposto per l'erogazione di
prestazioni da parte dell'assicuratore infortuni (DTF 129 V 177 consid. 3.2
pag. 181), può restare indecisa.
4.
Ne segue che il ricorso, manifestamente infondato, dev'essere respinto secondo
la procedura dell'art. 109 cpv. 2 lett. a LTF. Le spese giudiziarie seguono la
soccombenza (art. 66 cpv. 1 LTF).

Per questi motivi, il Tribunale federale pronuncia:
1.
Il ricorso è respinto.
2.
Le spese giudiziarie di fr. 500.- sono poste a carico del ricorrente.
3.
Comunicazione alle parti, al Tribunale delle assicurazioni del Cantone Ticino e
all'Ufficio federale della sanità pubblica.
Lucerna, 13 marzo 2008
In nome della I Corte di diritto sociale
del Tribunale federale svizzero
Il Presidente: Il Cancelliere:

Ursprung Schäuble