Sammlung der Entscheidungen des Schweizerischen Bundesgerichts
Collection des arrêts du Tribunal fédéral suisse
Raccolta delle decisioni del Tribunale federale svizzero

II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 5A.703/2008
Zurück zum Index II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 2008
Retour à l'indice II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 2008


Bundesgericht
Tribunal fédéral
Tribunale federale
Tribunal federal

{T 0/2}
5A_703/2008 /biz

Sentenza del 24 novembre 2008
II Corte di diritto civile

Composizione
Giudice federale Raselli, Presidente,
Cancelliere Piatti.

Parti
A.________,
ricorrente,

contro

Ufficio esecuzione di Lugano, via Bossi 2a, 6901 Lugano,
opponente.

Oggetto
richiesta di fornire informazioni,

ricorso contro la decisione emanata il 29 settembre 2008 dalla Camera di
esecuzione e fallimenti del Tribunale d'appello del Cantone Ticino, quale
autorità di vigilanza.

Considerando:
che con sentenza del 29 settembre 2008 la Camera di esecuzione e fallimenti del
Tribunale d'appello del Cantone Ticino, quale autorità di vigilanza, ha
respinto un gravame con cui A.________ si lamentava delle informazioni -
ritenute carenti - fornitele dall'Ufficio di esecuzione di Lugano;
che A.________ ha adito il Tribunale federale con ricorso del 14 ottobre 2008;
che in virtù dell'art. 100 cpv. 2 lett. a LTF il ricorso contro una decisione
delle autorità cantonali di vigilanza in materia di esecuzione e fallimento
dev'essere depositato presso il Tribunale federale entro 10 giorni dalla
notificazione del testo integrale della decisione impugnata;
che in base alla dichiarazione di ricevuta dell'atto giudiziario, la sentenza
cantonale risulta essere stata notificata alla ricorrente il 1° ottobre 2008,
motivo per cui il ricorso datato 14 ottobre 2008 e consegnato alla posta il
medesimo giorno si rivela tardivo;
che infatti, tenendo conto del fine settimana dell'11-12 ottobre 2008 (art. 45
cpv. 1 LTF), il termine ricorsuale è scaduto il 13 ottobre 2008;
che pertanto il ricorso, manifestamente inammissibile, può essere deciso dal
Presidente della Corte nella procedura semplificata dell'art. 108 cpv. 1 lett.
a LTF;
che le spese giudiziarie seguono la soccombenza (art. 66 cpv. 1 LTF);

per questi motivi, il Presidente pronuncia:

1.
Il ricorso è inammissibile.

2.
Le spese giudiziarie di fr. 500.-- sono poste a carico della ricorrente.

3.
Comunicazione alle parti e alla Camera di esecuzione e fallimenti del Tribunale
d'appello del Cantone Ticino, quale autorità di vigilanza.

Losanna, 24 novembre 2008

In nome della II Corte di diritto civile
del Tribunale federale svizzero
Il Presidente: Il Cancelliere:

Raselli Piatti