Sammlung der Entscheidungen des Schweizerischen Bundesgerichts
Collection des arrêts du Tribunal fédéral suisse
Raccolta delle decisioni del Tribunale federale svizzero

II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 5A.767/2008
Zurück zum Index II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 2008
Retour à l'indice II. Zivilrechtliche Abteilung, Beschwerde in Zivilsachen 2008


Bundesgericht
Tribunal fédéral
Tribunale federale
Tribunal federal

{T 0/2}
5A_767/2008

Sentenza del 15 dicembre 2008
II Corte di diritto civile

Composizione
Giudice federale Raselli, Presidente,
Cancelliere Piatti.

Parti
A.________,
ricorrente,

contro

I Camera civile del Tribunale di appello del Cantone Ticino, 6900 Lugano,

Oggetto
assistenza giudiziaria,

ricorso contro la sentenza emanata il 14 ottobre 2008 dalla I Camera civile del
Tribunale d'appello del Cantone Ticino.

Considerando:
che A.________ ha chiesto al Pretore del distretto di Lugano di annullare
deliberazioni assembleari adottate il 21 maggio 2002 dai comproprietari del
condominio X.________, nonché di accertare che egli non era tenuto a versare
contributi condominiali dal 1999 al 2002;
che con sentenza 7 febbraio 2008 il Pretore ha respinto entrambe le azioni;
che A.________ ha impugnato innanzi al Tribunale di appello del Cantone Ticino
tale giudizio, chiedendo altresì di essere posto al beneficio dell'assistenza
giudiziaria;
che con decisione 14 ottobre 2008 la I Camera civile del Tribunale di appello
del Cantone Ticino ha respinto quest'ultima domanda per carenza di possibilità
di esito favorevole dell'appello;
che, riprendendo una sentenza di questo Tribunale, i giudici cantonali hanno
negato la possibilità di far dipendere la corresponsione dei contributi
condominiali dalla riparazione dell'appartamento dell'insorgente e hanno
ritenuto il rimedio insufficientemente motivato;
che A.________ ha impugnato la decisione del 14 ottobre 2008 al Tribunale
federale, domandando pure di essere posto al beneficio dell'assistenza
giudiziaria per la procedura federale;
che con decreto del 12 novembre 2008 il Presidente della Corte adita ha
respinto la domanda di assistenza giudiziaria per carenza di possibilità di
esito favorevole del gravame;
che giusta l'art. 42 cpv. 2 LTF nella motivazione del ricorso occorre spiegare
perché l'atto impugnato viola il diritto e che in virtù dell'art. 106 cpv. 2
LTF il Tribunale federale esamina la violazione di diritti fondamentali e di
disposizioni di diritto cantonale e intercantonale soltanto se il ricorrente ha
sollevato e motivato tale censura;
che in concreto il ricorso non rispetta i predetti requisiti di motivazione;
che infatti il rimedio non contiene alcuna comprensibile motivazione riferita
alla decisione impugnata;

che pertanto il ricorso si rivela inammissibile e può essere deciso dal
Presidente della Corte nella procedura semplificata (art. 108 cpv. 1 lett. b
LTF);
che le spese giudiziarie seguono la soccombenza (art. 66 cpv. 1 LTF);

per questi motivi, il Presidente pronuncia:

1.
Il ricorso è inammissibile.

2.
Le spese giudiziarie di fr. 700.-- sono poste a carico del ricorrente.

3.
Comunicazione alle parti e alla I Camera civile del Tribunale d'appello del
Cantone Ticino.

Losanna, 15 dicembre 2008

In nome della II Corte di diritto civile
del Tribunale federale svizzero
Il Presidente: Il Cancelliere:

Raselli Piatti