Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA
Organismi di autodisciplina riconosciuti
PolyReg Associazione Generale di Autodisciplina
 
PolyReg documenti di base
Leggi e ordinanze
Moduli

Attualità

LRD revisionata / nuovi obblighi di diligenza
MiFID: Direttiva relativa ai mercati degli strumenti finanziari (2004/39/CE)
Presa di posizione sulla FINMA
Utilizzazione del logo di PolyReg

LRD revisionata / nuovi obblighi di diligenza

Lettera del 16 marzo 2009 a tutti i membri:

Informazione per tutti i membri / LRD revisionata / nuovi obblighi di diligenza

Gentili signore, egregi signori,

lo scorso 1º febbraio è entrata in vigore la LRD revisionata. Essa statuisce - come vi avevamo anticipato nell'ambito dei corsi di formazione dello scorso anno ~ nuovi obblighi di diligenza, in particolare l'obbligo di prendere atto delle disposizioni della controparte concernenti il conferimento dei poteri di rappresentanza di una persona giuridica, nonché l'obbligo di verificare l'identità delle persone che stabiliscono la relazione d'affari in nome della persona giuridica (art. 3 cpv. 1 LRD), l'obbligo di identificare l'oggetto e lo scopo della relazione d'affari auspicata dalla controparte (art. 6 LRD) e un ampliamento dell'obbligo di comunicazione secondo l'art. 9 LRD a prima della conclusione del contratto con un cliente.

Non essendo state previste delle disposizioni transitorie, le nuove norme legali sono applicabili da subito. Fino a quando la FINMA non avrà approvato il Regolamento revisionato dell'OAD PolyReg, i membri si conformeranno alle nuove norme rifacendosi direttamente alla legge e dovranno entro e non oltre il 30 giugno 2009 intraprendere le misure organizzative necessarie per garantire il rispetto di questi obblighi.

L'OAD PolyReg, dal canto suo, rimane volentieri a disposizione dei suoi membri per eventuali consulenze a riguardo. Fino a quando non sarà disponibile il nuovo Regolamento, delle direttive provvisorie possono essere consultate online al seguente link:
http://www.polyreg.ch/i/polyreg/news.html

Partiamo dal presupposto di potervi illustrare nel dettaglio il nuovo Regolamento a partire dal mese di maggio nei nostri corsi di aggiornamento, e vi preghiamo perciò di attribuire nel 2009 una particolare importanza alla formazione continua.

Distinti saluti
Matthias Schaad, Direttore

Direttive provvisorie per l'attuazione

Fino a quando non esisterà un nuovo Regolamento approvato dalla FINMA, per i membri di PolyReg valgono, oltre alle norme di legge, le seguenti direttive per l'attuazione dei nuovi obblighi di diligenza:

Applicabilità delle direttive dal punto di vista temporale
Le presenti direttive valgono a partire dal 19 marzo 2009 e sono applicabili da subito. Al momento non è necessario adattare i dossier preesistenti dei clienti alle nuove prescrizioni per l'identificazione delle persone giuridiche (non c'è quindi effetto retroattivo).

Identificazione delle persone giuridiche
Oltre all'identificazione, prevista finora, della persona giuridica quale controparte, dev'essere anche verificata l'identità della persona (fisica) che stabilisce la relazione d'affari in nome della persona giuridica.

Delle disposizioni della controparte concernenti il conferimento dei poteri di rappresentanza a questa persona va preso atto e si devono documentare (estratto del Registro di commercio, procura).

Se più persone agiscono congiuntamente (per es. con firma collettiva), quanto esposto sopra vale per tutte le persone che agiscono per conto della persona giuridica.

Obbligo di chiarimento
Al momento dell'avvio di una nuova relazione d'affari bisogna identificare (risp. chiarire) l'oggetto e lo scopo della relazione d'affari auspicata dalla controparte. Il risultato di questi accertamenti va ritenuto in un'annotazione scritta o nel profilo-clienti.

L'estensione delle informazioni da raccogliere è in funzione del rischio rappresentato dalla controparte e dipende anche da quanto siano evidenti o meno l'oggetto e scopo della relazione d'affari, se cioè s'impongano o no ulteriori chiarifiche.

Valori patrimoniali di poca entità
La nuova "clausola bagatella" dell'art 7a LRD non va applicata fino a quando non esiste un nuovo Regolamento dell'OAD.

Obbligo di comunicazione
Secondo il nuovo art. 9 LRD l'obbligo di comunicazione si estende ora anche al sospetto di finanziamento del terrorismo.

Se delle trattative per l'avvio di una relazione d'affari vengono interrotte a causa di un sospetto fondato di cui all'art. 9 cpv. 1 lett. a LRD, bisogna senza indugio darne comunicazione all'Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro, anche se la relazione d'affari non è stata ancora avviata.

Informazione dopo la comunicazione
Se un intermediario finanziario ne informa un altro in base all'art. 10a LRD, redige un'annotazione riguardo a questo fatto.

PolyReg, 18 marzo 2009